Sophia, Anno Accademico 2018-2019

La parola chiave dell'anno accademico 2018-2019 di Sophia Ŕ "in rete"

L'Auditorium della Cittadella di Loppiano ha ospitato la cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico 2018-2019 dell'Istituto Universitario Sophia, l'undicesimo della sua storia. Tra le novitÓ presentate, anche il nuovo centro di ricerca nato in seno all'Istituto: il "Sophia Center for Research in Politics and Human Rights" (Centro di Ricerca in politica e diritti umani).

L’Istituto Universitario Sophia, ha inaugurato ieri, con una cerimonia che si è svolta presso l’Auditorium di Loppiano, il suo undicesimo anno di attività.

Ha aperto i lavori il Cardinale Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze e Gran Cancelliere di Sophia, che, citando le parole pronunciate da Papa Francesco, durante la visita nella Cittadella Internazionale, avvenuta lo scorso 10 maggio, ha augurato a studenti, docenti, staff, e anche a tutti cittadini di Loppiano, un buon inizio d’anno accademico, auspicando che la cultura dell’unità possa “offrire un contributo competente e profetico alla trasformazione missionaria della Chiesa e alla visione del nostro pianeta come un’unica patria e dell’umanità come un unico popolo, fatto di tanti popoli, che abita una casa comune”.

Il messaggio inviato dalla  Vice Gran Cancelliere e Presidente del Movimento dei Focolari, Maria Voce Emmaus è stato letto da Renata Simon, consigliere del Movimento dei Focolari: «Vogliamo dedicare come Movimento dei Focolari quest’anno, in modo particolare allo Spirito Santo, a  colui che è anche “l’Anima della Chiesa e del mondo”. Lasciamoci allora sorprendere da Lui, lasciamoci svelare i segreti che Lui vorrà  dischiuderci, lasciamoci condurre dalla sua sapienza nel laboratorio culturale di vita e di pensiero che Sophia vuole essere».

Il prof. Piero Coda, Preside dell’Istituto, ha poi illustrato le linee guida del nuovo anno: «"In rete" è la parola che vogliamo sottolineare, non tanto con una riflessione teorica, quanto piuttosto dando rilievo a ciò che già stiamo sperimentando». Citando la recente Costituzione Apostolica Veritatis Gaudium, Coda ha evidenziato: «La necessità urgente di “fare rete” tra le diverse istituzioni che, in ogni parte del mondo, coltivano e promuovono gli studi ecclesiastici, […] anche con le istituzioni accademiche dei diversi Paesi e con quelle che si ispirano alle diverse tradizioni culturali e religiose».

Il preside di Sophia ha anche illustrato le prospettive su cui si sta lavorando per lo sviluppo dell’università: la gemmazione dell’unica Facoltà ora attiva, in due, l’una di Scienze Economiche e Politiche, l’altra di Filosofia e Teologia; lo studio e l’apertura del primo ciclo, con una Laurea triennale interdisciplinare; l’approvazione e l’avvio della sede locale di Sophia in America Latina e Caraibi (Sophia Alc).

«I valori della persona sono la base comune tra l'Università di Perugia e l'istituto Universitario Sophia» ha spiegato l’ospite d’onore della celebrazione, il Rettore Magnifico dell’Università degli Studi di Perugia, il prof. Franco Moriconi, accompagnato per l’occasione, da una delegazione di docenti della stessa università.

È sulla base di questa collaborazione che nasce il doppio titolo di laurea magistrale in “Ontologia Trinitaria” presso l’Istituto Universitario Sophia e di Laurea magistrale in “Filosofia ed Etica delle Relazioni” presso l’Università di Perugia.

La tavola rotonda “La sfida della fraternità nella politica e nel diritto” al termine dell’inaugurazione, ha introdotto l’ultima realtà nata in seno all'Istituto Universiario Sophia: il “Sophia Center for Research in Politics and Human Rights”, (Centro di Ricerca in politica e diritti umani), diretto dal Prof. Antonio Maria Baggio.

«Duc in altum, prendi il largo, con umiltà e fiducia, in unità di cuore, di mente, di azione!» sono state le parole con cui il prof. Coda ha chiuso la celebrazione «è questo lo Spirito con cui continuiamo, con nuovissima lena, il nostro cammino: felici di esserci!».